Un'estate al mare

(di Crotone)

Dopo tanti anni, ripensando a quei compagni di classe diventati temporanei amici, mi chiedo cosa ricordino dello slancio avventuroso di uno di loro verso progetti -come questo- rivelatisi ricchi di imprevisti, disagi ma, anche, di qualche occasione per conoscere e crescere. Ci avevano insegnato a interpretare le mappe ma noi avevamo ignorato la loro vetustÓ e la Riforma agraria che, tra il '49 e il 51, aveva trasformato zone boschive o di macchia mediterranea in deserti aridi dove era difficile trovare un po' di ombra. Vivemmo una breve vacanza assolata tra giugno e luglio del 1969 (il 20 luglio Bruno ed io, insieme a Pigi, eravamo giÓ -ancora avventurosamente- ospiti della soffitta dell'unico albergo di Bagni di Valmasino, Valtellina, dove vedemmo in TV lo sbarco del primo uomo sulla Luna). Bruno, Roberto, Erido ed un suo amico sedicente filosofo ed io ne eravamo i protagonisti Tra Capo Rizzuto e Capo Colonna e una famosa forma di pecorino crotonese comparsa misteriosamente nel nostro zaino. Gli altri mezzi erano molto modesti e non mancarono occasioni di suspense o sorpresa, come la comparsa di un inquietante pastore o l'incontro con "moderne" ragazze locali!

Suggerisco di abilitare l'audio per l'accompagnamento musicale...
 

Il viaggio (magari averla giÓ avuta, una mitica "Cinquecento")

             

Autostop

 

 

               

Attesa lungo la strada e ci˛ che ci attendeva

 

La permanenza (magari anche qualche ragazza e, a volte, cinquecento e ragazza erano una cosa coincidente)

               

Strani o un po' disperati? comunque tutti in posa con lo stesso cappello di feltro...

 

 

               

oppure col cappello di paglia fino al tramonto!

 

 

mah...

 

 

               

Salti di gioia, nonostante tutto!

 

 

Eccomi, ma soprattutto... quel cielo azzurro e il diamante del mare!

 

 

               

Giochi e spensieratezza

 

 

Gli avventurosi alunni (in un modo o nell'altro :-) della prof. Elide Mestriner

 

 

Quanto cara ci fu, quell'ombra sola -anzi- quella sola ombra!

 

 

Con le pinne, il fucile e gli occhiali... appunto!

 

The End

torna a  MyPotStilL