Per un apprendimento funzionale

affinché la conoscenza diventi strumento

La mia carriera scolastica è stata anomala. Completato il triennio di Ingegneria -facoltà abbandonata per saturazione- sono riuscito tuttavia a conseguire per corso abilitante e poi per concorso l'abilitazione all'insegnamento.

Ho insegnato per trentaquattro anni nella scuola secondaria di primo grado di una scuola parificata (dove avevo iniziato per puro caso e inizialmente privo di quell'attestato), poi un anno nelle scuole pomeridiane Ctp, infine l'ultimo anno -sempre nella secondaria d.p.g- nello stesso edificio in cui era iniziata la mia carriera scolastica come studente di prima elementare!

Nei primi trentaquattro anni di lavoro scolastico a contatto con i miei alunni tra gli undici e i quattordici anni (e poi nell'ultimo della "carriera") ho provato molto disagio e sofferenza per la condizione... non tanto della nostra Scuola nazionale, quanto per i diffusi metodi di insegnamento, per la poca chiarezza sui veri obiettivi, per il frequente ripercorrere dei colleghi la propria esperienza di studenti, senza troppi cambiamenti, rivisitazioni, rivoluzioni.

Unica parentesi davvero felice durante l'anno alla Scuola Barrili di Genova dove la felice combinazione di amici e colleghi mi ha permesso un'esperienza molto intensa. Da questa è scaturito un bellissimo giornalino "La Voce del Mondo" in cui la voce era quella degli studenti extracomunitari ed anche italiani -giovani e adulti- frequentatori dei corsi pomeridiani-serali (oggi, per ristrettezze economiche generali, è solo nel Web all'indirizzo www.lavocedelmondo.it).

E felice anche per l'opportunità offertami dall'obbligo della redazione di una "Tesina" come neoassunto: finalmente la possibilità di esprimere pubblicamente le riflessioni maturate in me sull'apprendimento.

Il contenuto della tesina è qui, nel mio sito Web dove vi consiglio di leggerla. Per chi volesse ottenerne una copia in formato pdf è possibile scaricarla con molta semplicità. Per chi lo facesse, mi piacerebbe me ne riconoscesse in ogni caso la paternità. Grazie.

torna a  MyPotStilL